Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

L’idrocele è un versamento di liquido sieroso tra i due foglietti della tunica vaginale che circonda il testicolo. L’idrocele primario è una patologia congenita che si risolve spontaneamente pochi mesi dopo la nascita. L’idrocele secondario può essere causato dalla presenza di ernia inguinale, da orchiti ed epididimiti, da lesioni cistiche o tumorali del testicolo.

Il principale sintomo è un aumento del volume di uno o entrambi i lati dello scroto. Generalmente non si accompagna a dolore.

 

DIAGNOSI DELL’IDROCELE

L’ecografia scrotale permette una rapida diagnosi dell’idrocele e della condizione dei testicoli e degli epididimi.

 

TERAPIA DELL’IDROCELE

In caso di idrocele secondario, rimuovendo la causa scatenante e con una terapia adatta, è possibile un riassorbimento del versamento. Quando non avviene il riassorbimento o il quantitativo di liquido è eccessivo, si procede ad asportazione dell’idrocele con contestuale eversione della vaginale per ridurre le recidive. Altri metodi come l’aspirazione del liquido per mezzo di una siringa, non vengono più utilizzati per gli elevati rischi di infezione e recidive.

L’intervento viene effettuato in regime di Day Surgery presso una Clinica di riferimento di Napoli. I tempi di ripresa sono generalmente brevi.

Chiama ora